Hangout da Kuala Lumpur, Malesia

Mattia Miraglio Australia

Oggi l’abbiamo fatto diverso: abbiamo messo un fan dell’ultimissima ora e Mattia, uno di fronte all’altro.

In un lungo e piacevole Hangout, Mattia ha risposto alle molte domande di un ammiratore che nell’ultimo mese ha scoperto l’impresa di Mattia, si è informato, ha letto tutto il materiale trovato online e, anzichè tenere per sè tutte le curiosità, ha avuto modo di porre direttamente al protagonista tutte le domande che gli frullavano per la testa.

Il risultato? Un’intervista di mezz’oretta in cui è emerso il lato intimista di un Mattia ormai molto lontano da casa, ma reso forte e sicuro di sè dalla stessa distanza percorsa.

A differenza di quanto ci si potrebbe aspettare, il viaggio in solitaria non è un problema! In effetti, nessuno partirebbe se non avesse un equilibrio tale da poter trascorrere molto tempo in solitudine, senza contatti con altre persone, o comunque nessuno che parli la propria lingua. I grossi dubbi, semmai, le ansie quotidiane, riguardano i prossimi step della sua impresa: prima il raggiungimento di Bali e poi l’Australia, con i circa 3000Km di deserto da attraversare a piedi! Il resto è ancora troppo distante per rappresentare una preoccupazione tangibile!

Il nostro amico Luca, con le sue domande, ha spaziato dalla psicologia alla quotidianità (acqua, mangiare); dalle aspirazioni alla logistica. Insomma, un’intervista a 360° che riportiamo di seguito!!

Scriveteci nei commenti le vostre impressioni e le domande che avreste voluto porre al nostro amico errante! 😀

Tags: , , , , , , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (2)

  • Avatar

    Carla

    |

    Ciao Mattia, e’ stato un piacere vederti e ascoltarti! Ti seguo dall’inizio del tuo viaggio con tanta ammirazione! Ciao Carla

    Reply

  • Avatar

    Francesca

    |

    Continua così… con le tue immagini fai viaggiare e sognare anche noi!!

    Reply

Lascia un commento